I libri che hanno fatto l’Europa

I libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa.

Roma, Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana, fino al 22 luglio 2016

 

In quest’epoca di grandi contraddizioni, caratterizzata dalla crisi economica, dall’instabilità politica, da guerre e flussi migratori, l’Europa si trova a interrogarsi in maniera profonda sulla propria identità culturale. Visioni isolazionistiche dell’Europa si scontrano con altre più ampie e cosmopolite. La complessità della cultura europea, la sua natura non univoca, si riflette nell’ampia pluralità di culture e di libri dai quali è stata trasmessa.

Scopo della mostra attualmente in corso presso la Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana è dunque rappresentare materialmente, attraverso alcune opere fondamentali e l’evo- luzione stessa della forma libro, dalla riforma carolina alla rivoluzione gutenberghiana, il comune percorso storico-culturale che ha portato dalla cultura e letteratura classico-cristiana e mediolatina alla letteratura e cultura romanza e moderna e quindi alla cultura europea occidentale. I libri-manoscritti presentati in mostra (molti di straordinaria importanza) sono 119, in gran parte della Biblioteca Corsiniana dell’Accademia dei Lincei e in parte in prestito dalle altre grandi Biblioteche pubbliche romane (Angelica, Casanatense, Nazionale, Vallicelliana), oltre che dall’eccezionale collezione della Biblioteca Apostolica Vaticana. Accanto ai manoscritti latini e romanzi, saranno esposti anche manoscritti greci, arabi ed ebraici, per illustrare le grandi tradizioni che hanno contribuito a formare la cultura europea.

L’Accademia dei Lincei, la più antica d’Europa, ha posto la riflessione sull’Europa e sul suo futuro al centro dei propri programmi, con convegni, ricerche e iniziative culturali. La mostra dedicata a “I libri che hanno fatto l’Europa” si colloca in questa prospettiva: porre al centro dell’attenzione la plura- lità di libri e culture che hanno formato l’Europa, offrire l’occasione di far conoscere le proprie ricerche e il proprio patrimonio culturale ai giovani e al più ampio pubblico, innanzitutto attraverso i libri che appunto, attraverso i secoli, “hanno fatto l’Europa” e gli Europei così come oggi sono. I manoscritti, gli incunaboli e le cinquecentine vengono presentati attraverso quattro sezioni diacroniche, ulteriormente articolate al loro interno (I. La tradizione classico-cristiana: Trivio; Quadrivio; Auctores; Bibbia; I padri fondatori; II. La nuova cultura europea: Diritto; Scienze, enciclopedie e trattati; Libri aristotelici; Agiografia e letteratura didattica; Storiografia, Epica, Romanzo; Lirica; Sacre rappresentazioni e laudari; III. Il primo canone: Dante; Petrarca; Boccaccio; IV. Verso la Moder- nità). L’esposizione è accompagnata da video, mappe e materiale mediatico che aiuteranno a collocare le opere nel loro contesto e nel loro percorso storico.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

ABBONATEVI ORA

Categorie